Va in archivio un bel torneo Boldrini!

Più di tremila giovani calciatori in campo nella 26a edizione del torneo Boldrini

“Il Boldrini è il mio torneo preferito”. “Mi diverto molto quando gioco a calcio coi miei amici”. “La cosa che mi piace di più è fare gol”. “Il ruolo più bello secondo me è il portiere”. “A me piace giocare dentro la palestra”. “A me piace sia il campo all’aperto che la palestra”. “Fare le partite e i tornei è molto divertente”. “Nel campo faccio tiri forti e passaggi ai miei compagni”. “Stiamo imparando i ruoli, l’allenatore ci aiuta”. “A volte vinciamo e a volte no, però il torneo Boldrini è sempre bello”.

Si è chiusa la 26a edizione del torneo Boldrini, tradizionale appuntamento invernale del CSI Modena. La più tribolata di sempre, non per questo meno bella: il Covid ha causato prima il rinvio di un anno e poi un’interruzione di qualche settimana, ma le parole dei bimbi ci mettono un gran sorriso e ci fanno riflettere. Le avete lette qualche riga più su. Piccoli calciatori, di età diverse, hanno riferito i loro pensieri sul gioco del calcio con spontaneità. Pensieri che ci fanno capire che il calcio (come ogni sport) è bello quando resta un loro gioco: i protagonisti devono essere i bimbi. Ognuno di loro ha il diritto di giocare con serenità, senza pretese di vittorie o altro da parte degli adulti.

Oltre ai bimbi, il Boldrini 2022 ha visto la partecipazione dei ragazzi fino ai diciotto anni. Un totale di 20 categorie. Dalla Juniores 2004 fino ai Superbaby 2016 che, pur senza classifiche, hanno avuto la possibilità di giocare le loro primissime partite. Più di 300 squadre e più di 3mila giovani calciatori hanno colorato i campi e le palestre della provincia di Modena: 33 gli impianti su cui si è svolto il torneo da fine novembre ad inizio marzo. Grazie alla collaborazione con Medica Plus, nelle finali sono stati consegnati i premi per il fair play.

La grande novità è stata rappresentata da ‘Un gol per l’inclusione’: si sono sfidate tra loro sei squadre composte da ragazzi con disabilità intellettiva, grazie all’impegno di altrettante associazioni che si impegnano per permettere loro lo svolgimento dell’attività sportiva. Alcuni di questi ragazzi hanno potuto disputare alcune partite insieme alle squadre della categoria Giovanissimi: un’esperienza nuova e di crescita, per gli uni e per gli altri.

Sperando che la 27a edizione non faccia altri scherzi, il torneo Boldrini saluta e dà l’appuntamento a tutti per il novembre del 2022. Nel frattempo, ci aspettano tanti mesi di calcio e sport col CSI Modena!

Leggi anche: