Mamme e Covid 19: dolce attesa ma non troppo…

Sport ,
Benessere / Iorestoacasa /

Diventare mamma ai tempi del Covid 19: una dolce attesa che Alessia Baldini, assistente alla madre Doula, sta “curando” grazie al gruppo Mamme insieme in movimento

Una riflessione sul diventare mamma oggi, ai tempi del Coronavirus

Tante donne, tante mamme, tante domande, tante preoccupazioni…ma una volontà comune: quella di non rimanere ferme con il corpo e con la mente.
Nasce così, dalla passione di Alessia Baldini per il suo lavoro e dal desiderio di essere attive, il gruppo “Mamme insieme in movimento“.

Coccole ed esercizi a distanza che aiutano le mamme a superare questo momento molto complesso: tutti i martedì e giovedì alle 17.30 un appuntamento dedicato alle mamme in dolce attesa cercando “il giusto movimento…”.

Alessia è laureata in scienze motorie, chinesiologa, assistente alla madre Doula, expert instructor del metodo hypopressivo, peer – conseleur.

Alessia ci ha riportato una riflessione bellissima di Eleonora, una delle mamme del gruppo.

“Grazie Alessia per le attenzioni che hai per noi, gesti fondamentali in questo periodo un po’ strano dove non riusciamo a essere coccolate come dovremmo…..queste coccole a distanza sono un toccasana!. Poi volevo dire a Elisa, l’insegnante di nuoto di mio figlio Lorenzo, che gli manca molto venire in piscina al sabato mattina. Il divano sta diventando la sua piscina: salti, tuffi (pure all’indietro…il cuor di leone che in acqua invece se la fa sotto ), capriole….speriamo di vederti presto”.

“In questi giorni penso molto al momento del parto, a me manca poco più di un mese e la speranza che la situazione migliori ancora c’è, anche se devo anche fare i conti con la realtà e la possibilità che tutto rimanga ancora così. La mia preoccupazione è ovviamente per Lorenzo, di 22 mesi, che sarà costretto a non vedere la sua mamma per almeno 3 o 4 giorni….al solo
pensiero mi sento male! Poi sì, speravo in questo ultimo mese, dove la fatica fisica si fa sentire un po’ più facilmente, di riuscire a godere di qualche aiuto in più, anche per dedicarmi agli ultimi preparativi per Federico. Ma è tutto più complicato, con il marito costretto a lavorare, nessun aiuto per tutto il giorno e la paura che il virus possa entrare anche a casa nostra per i contatti che deve tenere il papà. Poi mi faccio forza e penso che alla fine, da tutta questa situazione, ne usciremo (e ne uscirò) sicuramente con ancora più forza ed energia da vendere!”

Infine un pensiero a tutte le future mamme.

“In mezzo a questo turbinio di emozioni, il pensiero è andato anche a voi, soprattutto a chi è alla prima gravidanza, che mai si sarebbe aspettata di concluderla in un contesto del genere. Ho provato a pensare a come mi sarei sentita e forse sarei stata un po’ spaesata e intimorita di non riuscire ad accedere a tutte quelle informazioni che mi permetterebbero di vivere più serenamente il pensiero del momento del parto, ma soprattutto il momento dell’accudimento del vostro cucciolo. Con questo gruppo voglio provare a starvi vicina, per darvi un abbraccio virtuale e ricordarvi che ANDRÀ TUTTO BENE”.

Eleonora

CSI Modena

Leggi anche: