Coronavirus, il nuovo decreto CURA ITALIA

Sport ,
Sport /

Le misure riguardanti il mondo dello sport pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto “Cura Italia”, che raccoglie tutte le misure economiche volte a sostenere l’Italia intera, dalle imprese ai dipendenti, passando per privati e società, a seguito dei danni ingenti prodotti dall’ emergenza coronavirus. Il Decreto interessa anche il mondo dello sport ed il suo comparto. In sintesi gli aspetti inerenti le società sportive dilettantistiche e gli Eps.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 (in allegato) inerente “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
«Senza bisogno di annunci, si riconosce la presenza del CSI nel sostenere l’azione delle Istituzioni e il bisogno delle persone e delle comunità, sportive e non». Queste le parole del presidente nazionale CSI, Vittorio Bosio, a poche ore dalla pubblicazione del Decreto.
 

Il Decreto interessa anche il mondo dello sport ed il suo comparto. Di seguito in sintesi gli aspetti inerenti le società sportive dilettantistiche

Cassa integrazione in deroga (CID)

Disposto il trattamento di cassa integrazione in deroga (CID) anche per i lavoratori dipendenti di piccole aziende, ivi comprese quelle appartenenti al comparto sportivo – sia professionistico che dilettantistico – senza alcun limite dimensionale.

Indennità 600 euro per partite Iva e collaboratori

Disposta l’indennità di 600 euro una tantum per i lavoratori autonomi (Partite Iva) e i co.co.co., iscritti alla gestione separata dell’INPS. Il beneficio è esteso anche ai collaboratori delle società sportive e delle ASD degli enti di promozione sportiva privi di altri redditi da lavoro.

Altri sostegni per dipendenti, autonomi e parasubordinati

Ai lavoratori dipendenti del settore privato, inclusi i dipendenti del comparto sportivo, è riconosciuto uno specifico congedo per assistere i minori di massimo 15 gg, con diritto al 50% della retribuzione. In alternativa è possibile beneficiare del bonus “Baby sitter” da 600 euro. Per i mesi di marzo ed aprile 2020, inoltre, le 3 giornate di permesso retribuito sono innalzate a 15.

Sospensione versamenti fiscali e previdenziali

Per le ASD, le società sportive, gli Eps, nonché per tutti i soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori, sospesi i versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria fino al 31 maggio 2020.

Sospensione dei canoni e contributo alle spese di sanificazione

Per le associazioni e le società sportive, sospesi fino al 31/05/20, i pagamenti dei canoni di locazione e concessori, relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti locali. Previsto il riconoscimento di un credito d’imposta per le spese di sanificazione degli ambienti di lavoro.

Norme di semplificazione per le assemblee

Spostata dal 30/04 al 28/06/20 la data di scadenza per la celebrazione delle assemblee annuali. Anche in deroga alle disposizioni statutarie, la partecipazione e l’intervento in assemblea e l’espressione del voto possono avvenire in modalità elettronica o telematica, purché sia garantita l’identificazione dei partecipanti.

Fruizione delle misure di sostegno

In attesa di istruzioni e circolari degli enti preposti, si raccomanda di attivare la posizione SPID dell’associazione/società sportiva e quella del suo legale rappresentante, ove non già attivate. Lo SPID consentirà di gestire agevolmente domande e relazioni con tutti gli enti pubblici coinvolti senza muoversi da casa o ufficio.

Dal CSI consulenza giuridico-fiscale

Per i comitati le Asd e le Ssd del CSI, la Presidenza Nazionale ha attivato una linea di servizio, giuridico-fiscale dedicata alle norme Salva Sport . per assistenza allo svolgimento degli adempimenti previsti. Servizi in modalità smart working, con possibilità di prenotare – via email – sessioni di videoconferenza.


Per usufruire dell’assistenza del CSI rivolgersi ai seguenti contatti:
Dr. Francesco Tramaglino:
Mail: fiscale@csi-net.it
Tel. 06.68404574 (dalle 14.00 alle 19.00) per tutto ciò che riguarda:

  • Cassa integrazione in deroga
  • Indennità collaboratori
  • Altre misure per i lavoratori
  • Sospensione adempimenti fiscali


Avv. Paola Metalli
Mail: giuridico@csi-net.it
Tel. 06.68404573 (dalle 10.00 alle 14.00) per tutto ciò che riguarda:

  • Misure di sicurezza
  • Sanificazione
  • Gestione telematica delle assemblee
  • Gestione dei canoni di locazione e altri adempimenti COVID19.

RIFERIMENTI UTILI SEGRETERIA COMITATO DI MODENAsegreteria@csimodena.it – Leonardo per assistenza tesseramentigestioni@csimodena.it – Andrea per riconoscimento qualifiche CEAF e Registro CONI

LINK UTILI
Gazzetta Ufficiale

FAQ Decreto Cura Italia

Andrea Ascari
Documenti allegati Scarica file
CsiModena_servizi_covid

Leggi anche: