Fisioterapia e sport: quando intervenire, e come?

Sport ,
Benessere / Sport / Sport in sicurezza /

Siamo pronti al fischio d’inizio? Sì, ma con massima cautela, tenendo conto della preparazione atletica necessaria per prevenire gli infortuni e del fatto che, tutti gli atleti, agonisti e non, sono rimasti fermi per tanto tempo a seguito del lockdown. Ne parliamo con il dott. Marco Montori, Coordinatore della fisioterapia e dei progetti integrati per la riabilitazione motoria di Medica Plus

Dott. Marco Montori, coordinatore della fisioterapia e dei progetti integrati per la riabilitazione motoria di Medica Plus
In Medica Plus di via Allegri si è creato un percorso per la prevenzione che mette in luce le criticità dell’atleta

Ogni sport ha problematiche specifiche e la fisioterapia interviene in ogni distretto tenendo in considerazione le caratteristiche del gesto tecnico appartenente ad ogni sport e le necessità dell’atleta. Ne abbiamo parlato con il dott. Marco Montori, coordinatore della fisioterapia e dei progetti integrati per la riabilitazione motoria di Medica Plus

Dott. Montori, come interviene la fisioterapia nella gestione del post infortunio e/o nella rieducazione dell’atleta?



“Normalmente, o nella maggior parte dei casi, la fisioterapia interviene nel post infortunio aiutando l’atleta nella guarigione e nel recupero e nella successiva rieducazione e atletizzazione prima di entrare in campo, affinchè possa riprendere la propria attività sportiva con la sicurezza di non incorrere in una recidiva. In Medica Plus di via Allegri si è creato un percorso per la prevenzione che mette in luce le criticità dell’atleta, per condurlo – attraverso un percorso ad hoc – al miglioramento della propria condizione fisica e del controllo dei propri segmenti corporei durante il gesto tecnico. L’obiettivo è quello di migliorarne la coordinazione ed avere quindi una migliore elasticità muscolare per poter rendere di più ed evitare le classiche problematiche che portano spesso all’infortunio.
Certo, non possiamo prevedere gli infortuni da trauma, ma siamo sicuri che con una miglior capacità coordinativa e di controllo, anche queste situazioni possano migliorare. La prevenzione va di pari passo con la fisioterapia tradizionale: in Medica Plus la prevenzione e l’educazione motoria sono alla base di una buona salute, ed è per questo che puntiamo molto su questo settore e stiamo formando una équipe di professionisti adeguatamente formata per fornire allo sportivo il giusto contributo e le giuste risposte”.

Gli infortuni sportivi sono piuttosto comuni e con la ripresa delle attività sportive corrono il rischio di aumentare, visto anche il lungo periodo di fermo dovuto all’emergenza sanitaria.


“Il lungo periodo di stop dovuto all’emergenza sanitaria ha generato diverse problematiche infortunistiche: ogni sport ha esigenze diverse e il fermo in casa ha portato le persone ad improvvisare anche allenamenti casalinghi senza controllo provocando, già dopo il lockdown, una serie di problematiche infiammatorie tendinee per l’uso eccessivo di esercizi a corpo libero presi da tutorial, magari su internet, che se presi e fatti senza un controllo specialistico, spesso, portano a sovraccarichi articolari e tendinei che, come detto, generano infiammazioni e problematiche importanti.
Nel post lockdown abbiamo avuto diversi casi di questo tipo.
Nella ripresa delle attività agonistiche e sportive, se non adeguatamente programmate, è un classico avere problematiche articolari dovute a sovraccarichi eccessivi. Io consiglio sempre a quanti praticano sport, dal livello base all’atleta agonista, di riprendere come se avessero avuto un infortunio, quindi con gradualità e coscienza, senza esagerare o eccedere in euforia sportiva. Tanto come si è visto lo sport, con questa pandemia, è stato molto colpito, togliendo di fatto molte attività agonistiche, mantenendo solo le gare di alto livello professionistico”.

Quali sono le tecniche e i metodi utilizzati dal fisioterapista, utili nel trattamento degli infortuni sportivi?


“In Medica Plus lo staff creato (medico ortopedico, fisiatra, nutrizionista, ed équipe dei fisioterapisti ed altri specialisti) utilizza la collaborazione tra professionisti per avere il miglior approccio con il paziente, utilizzando gli strumenti adeguati strumentali e manuali”.  

Quali consigli e suggerimenti dare ad uno sportivo per prevenire futuri infortuni e prepararsi bene alla ripresa, in modo particolare se si è rimasti fermi per tanto tempo?


“Il consiglio che possiamo dare a tutti gli sportivi, agonisti, amatori o semplici sportivi che ci tengono alla salute, è questo: per praticare un’attività sportiva è necessario avere un’adeguata preparazione fisica, una buona capacità coordinativa, cura della propria postura e peso corporeo adeguato, ma soprattutto fare tutto con la giusta gradualità senza aver fretta di miglioramenti sensazionali solo perché ci si allena o si fa sport.
La cura di questi fattori contribuisce a prevenire qualsiasi infortunio evitando problematiche che potrebbero recare disagio e periodi di stop alla propria attività fisica. Questo lo raccomandano studi e letteratura scientifica, non solo Medica Plus.
Negli infortuni, lo dice la letteratura scientifica, la maggior parte per causa di situazioni di impreparazione o meglio dire improvvisazione sportiva. In Medica Plus di via Allegri cercheremo di coordinare chi vorrà farsi aiutare nel processo di avvicinamento a qualsiasi attività sportiva evitando di incappare in eventuali infortuni”.

“In Medica Plus abbiamo studiato un complesso di esercizi e protocolli per aiutare l’atleta nel miglioramento delle prestazioni sportive”


Come migliorare la mobilità per migliorare le proprie prestazioni sportive?


“Per la mobilità articolare, come ci insegnano i testi scientifici, è necessario allenare il gesto con continuità, cercando di avere i distretti interessati adeguatamente allenati e allungati, stabilizzati e adeguatamente trofici. Saper controllare la mobilità del gesto e controllare lo stesso migliora la capacità coordinativa e organizzativa dei distretti. In Medica Plus è stato studiato un complesso di esercizi e protocolli per aiutare l’atleta nel raggiungere tale obiettivo e per realizzare la miglior prestazione atletica finale”.

CSI Modena

Leggi anche: