DPCM, CONI e CIP riconoscono tutti gli eventi e le competizioni di interesse nazionale del CSI

Sport ,
Sport /

Dal 13 novembre possibili gare e competizioni dei campionati nazionali

La sede del CONI

Il CONI e il CIP hanno diffuso l’elenco degli eventi e delle competizioni riconosciute di interesse nazionale e dunque consentite nell’ambito delle disposizioni del DPCM del 3 novembre.
Relativamente al CSI Centro Sportivo Italiano è stato confermato l’elenco degli eventi degli sport individuali e di squadra rientranti nel circuito dei campionati nazionali.

Nelle zone rosse (ad alto rischio epidemiologico), sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni, mentre per gli allenamenti degli atleti e delle squadre di interesse nazionale si attende un chiarimento da parte dall’ufficio sport del Governo

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DPCM del 3 novembre contenente le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

ll CONI, in base all’articolo 1, punto 9, lettera E del DPCM emanato dal Governo il 3 novembre, per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha comunicato “gli eventi e le competizioni riconosciuti di interesse nazionale, riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate ed Enti di Promozione Sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali”.


Per ciò che riguarda il CSI Centro Sportivo Italiano, CONI e CIP hanno riconosciuto di interesse nazionale tutte le manifestazioni e competizioni già ritenute tali dal CSI (si vedano i comunicati ufficiali in allegato).
Perciò in questo ambito (eventi riconosciuti di interesse nazionale) è possibile continuare a svolgere gli allenamenti in forma ordinaria all’interno degli impianti sportivi utilizzati finora.
I requisiti richiesti nei criteri di interesse nazionale dal CSI sono gli stessi previsti da anni nel consueto percorso per la realizzazione dei Campionati nazionali (in allegato), eccetto quelli riguardanti il contenimento del Covid-19.

A tal proposito, come previsto dal DPCM 3 novembre, nelle zone ad alto rischio (zone rosse), sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni – sebbene riconosciuti di interesse nazionale dal Coni o CIP – organizzati dagli Enti di promozione sportiva e quindi anche del CSI.

A partire da venerdì 13 novembre il comunicato ufficiale n.5 del CSI consente di disputare gare e competizioni dei campionati nazionali. Allenamenti e gare dovranno disputarsi a porte chiuse o, se all’aperto, con assenza di pubblico.
Allenamenti, eventi e competizioni non pubblicati nei Comunicati ufficiali devono considerarsi sospesi.

Circa la possibilità per atleti e squadre di interesse nazionale di svolgere gli allenamenti nelle zone rosse si attende un chiarimento da parte dall’ufficio sport del Governo.

Fonte: Centro Sportivo Italiano


ALLEGATI

CSI Modena

Leggi anche: