Materica presenta Aether, la società contemporanea con gli occhi della performance artistica

Domenica 3 aprile arte e spettacoli a Palazzo Margherita

Quattro performance di danza contemporanea ispirate alle opere di Decompressed Prism, la mostra dell’artista Salvatore Vitale che per l’occasione sarà ad ingresso libero. L’appuntamento è per domenica 3 aprile a Modena presso FMAV – Palazzo Santa Margherita, in corso Canalgrande.

L’evento, ideato dal CSI di Modena, ha come elemento conduttore l’etere e rientra nell’ambito di Materica: il movimento che semina cultura. Questo progetto ha l’obiettivo di creare laboratori artistici ed esibizioni di danza per far vivere l’arte del movimento nei luoghi della storia e della cultura di Modena. 

Materica: il movimento che semina cultura

Dalla periferia al centro, sia inteso come luogo delle performance, che come movimento che parte dall’aria e arriva allo spirito, parte dal fuori per arrivare dentro ai danzatori coinvolti e al pubblico che seguirà gli appuntamenti. La danza è cultura, il movimento è cultura: generare movimento significa generare nuovi momenti culturali. Il percorso è guidato dal tema degli elementi: ciascuno degli appuntamenti ha come filo conduttore l’elemento specifico e vede alternarsi alla danza un’altra disciplina di arte o di movimento come la lettura, la musica, il cammino culturale.

L’etere, dal latino aether, è sinonimo di quintessenza o quinto elemento. Anticamente, per la sua caratteristica di essere «forza vitale conservatrice del ricordo delle forme», l’etere era ritenuto l’elemento costitutivo dell’anima del mondo, ovvero una sostanza permeante il cosmo. Proprio questa forza conservatrice del ricordo delle forme diventa parte di Materica e, unendosi agli altri quattro elementi, ci rimanda al presente virtuale in cui siamo calati. Quattro esperienze performative, dentro e fuori la realtà virtuale attraverso lo spazio svuotato dei corpi, su cui riflette l’opera di Salvatore Vitale.

Quattro scuole di danza di Modena e provincia declineranno il tema della mostra portando la danza contemporanea e le sue contaminazioni su un palcoscenico culturale neorealista. Nulla è più come appare, eppure tutto resta, come traccia insondabile del nostro passaggio materico nell’etere.

Doverosi ringraziamenti vanno al Comune di Modena per il patrocinio e a FMAV.

PROGRAMMA

Performance ore 11.30
Interpreti 10 allievi scuola di danza Backstage di Formigine
Coreografie di Nadia Trevisi e Giuseppe Villarosa


Performance ore 15
Interpreti allievi dei corsi professionali de LaCapriola Formazione ModenaDanza
Coreografie di Elisa Balugani, Francesco Gammino, Sara Monari, Martina Ronchetti


Performance ore 16,30 
Interpreti allievi dei corsi professionali de LaCapriola Formazione ModenaDanza
Coreografie di Francesco Gammino, Sara Monari, Martina Ronchetti


Performance ore 18
Interpreti 24 allievi scuola di danza Tersicore e Khorovodarte
Coreografie di Licia Baraldi

Leggi anche: