49° Torneo della Montagna

Sport ,
Calcio /

Oggi è un Giorno Storico: Riparte il Torneo della Montagna

Campo Comunale di Lama Mocogno, ore 21 di venerdì 10 giugno 2022. Un momento storico, atteso da tanto tempo. Le lancette del Torneo della Montagna tornano a muoversi dopo 3.596 giorni: si erano fermate domenica 5 agosto 2012, quando sul campo di Palagano andava in scena l’ultima finale della competizione organizzata dal CSI Modena. Mentre Casola e Casa Giannasi si giocavano il trofeo, millecentoventi chilometri più a nord-ovest lo stesso giorno Usain Bolt vinceva a Londra il secondo dei suoi tre ori olimpici sui 100 metri e anche Andy Murray conquistava la medaglia più bella, battendo sull’erba di Wimbledon il ‘padrone di casa’ Roger Federer. Sì, queste due istantanee ci fanno capire che di tempo ne è passato.

Finalmente si ricomincia.

Nove le squadre in campo per la 49a edizione, raggruppate in tre gironi. Frassinoro, Montefiorino e Val Dolo nel gruppo A, Palagano, Prignano e Serramazzoni nel gruppo B, Lama, Pievepelago e Riolunato nel gruppo C. La prima fase, che si concluderà domenica 3 luglio, sarà ricca di derby e servirà per guadagnare terreno in vista della seconda fase, che si svolgerà nei tre fine settimana centrali di luglio e coinvolgerà tutte e nove le partecipanti. Quattro posti in palio per le semifinali, da disputare a fine luglio. Domenica 7 agosto, giorno della finale, scopriremo chi succederà al Casola nell’albo d’oro.

Queste le prime gare in programma: stasera, venerdì 10 giugno, il Lama ospita il Pievepelago alle ore 21, mentre sabato 11 al Comunale di Prignano arriva il Palagano. Nel prossimo fine settimana tre partite: giovedì 16 Serramazzoni-Prignano (campo Roccaforti, ore 20.30), venerdì 17 Pievepelago-Riolunato (Mordini, 20.30), domenica 19 Frassinoro-Val Dolo (Parrocchiale, 16.30).

In dieci anni è cambiato il mondo, anche quello sportivo: quest’estate non vedremo sfrecciare Bolt ma tiferemo Jacobs e la nostra 4×100 ai mondiali di Eugene, non ammireremo Murray e Federer ma daremo volentieri un’occhiata alle sfide di Sinner e Alcaraz a Wimbledon. Il ‘Montagna’, però, è tornato: la voglia di vincere è sempre quella, dal lontano 1961. Buon torneo a tutti!

Puoi leggere tutti gli articolo in ordine cronologico:

Leggi anche: